Come smettere di fumare

Il tabagismo, secondo la classificazione delle malattie pubblicate dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), è una delle sindromi da dipendenza caratterizzate dalla difficoltà di controllare l’uso di sostanze dannose sebbene se ne conoscano i pericoli.

Inutile sembrerebbe, dunque, ripetere ad un soggetto dipendente che il fumo di sigaretta rappresenta uno dei principali fattori di rischio per patologie cardiovascolari (ad esempio ipertensione arteriosa, infarto del miocardio, coronaropatia, scompenso cardiaco, aritmie),neoplastiche (tumore ai polmoni, cavo orale, stomaco, seno, prostata, pancreas),metaboliche (diabete, sindrome metabolica), polmonari (asma, bronchite cronica, enfisema) e molto altro ancora.

La sostanza contenuta nella sigaretta che crea dipendenza è, come ben noto, la nicotina. Ma ve ne sono anche altre che risultano essere molto pericolose per la salute: pesticidi, aldeidi, chetoni e amine.

Più di 4000 sostanze fanno del tabacco un aerosol micidiale.

Come se non bastasse, una volta dato fuoco alla sigaretta, verranno prodotti composti da combustione come nitrosamine cancerogene, polonio 210, monossido di carbonio.

I fumatori soffrono di dipendenza da nicotina sia neurofisiologica  sia psicologica.

Come smettere di fumare?

La prima può essere gestita tramite l’utilizzo di sostituti della nicotina (prevalentemente cerotti transdermici) sotto indicazione di uno specialista (medico, farmacista).

Ma perché dare nicotina a chi vuole smettere? Questi presidi ne contengono concentrazioni basse e aiuteranno il paziente a superare la crisi di astinenza da sigaretta. Le dosi di nicotina saranno quindi controllate e di volta in volta inferiori. Inoltre, verranno evitate le altre sostanze nocive contenute nella sigaretta.

La dipendenza psicologica, invece, può essere gestita dalla forza di volontà del soggetto fumatore e da un adeguato supporto comportamentale. Il primo passo per smettere è quello di decidere di volerlo veramente fare. La motivazione e la volontà sono, senza alcun dubbio, gli strumenti principali per raggiungere il risultato.

Un metodo per appurare il grado di dipendenza dal fumo può essere il TEST DI FAGERSTROM.

come smettere di fumare dipendenza da fumo. tabagismo. neoplasie cancro tumori polmonari guida utile

MA COME PREPARARSI A SMETTERE?

– Analizzate il problema. Pensate ai momenti in cui fumate: cercate di capire perché, quando e se sentite realmente il bisogno di fumare. Rinunciate a qualche sigaretta nella giornata e osservate cosa provate. Utile potrebbe essere segnare su un diario i momenti della giornata che inducono a fumare.

– Trovate la giusta motivazione. Trovate dei vantaggi reali e concreti che, non solo a lungo termine, ma anche nell’immediato possono derivare dall’aver smesso: intraprendere esercizio fisico, vita di relazione, nascita di un figlio.

– Stabilite quando smettere. Segnate sull’agenda il giorno in cui avete deciso di smettere. Preparatevi a quel giorno importante.

– Individuate un medico che vi segua. Non lasciate nulla al caso e trovate uno specialista in grado di seguirvi, sia per verificare lo stato di salute, che per fornire il supporto farmacologico e psicologico. Molto spesso infatti capita di “provare” a smettere di fumare. Il risultato sarà, molto probabilmente, negativo. La cosa peggiore in questo caso è che tale sconfitta venga presa come dimostrazione (o meglio come giustificazione) del fatto che “non è possibile smettere”, precludendosi la possibilità di successo.

– Stabilite una strategia di azione. Riducete il numero di esposizioni giornaliere al tabacco; eliminate ciò che ricorda il fumo (accendini, pacchetti di sigarette, posacenere); condividete con i membri della famiglia, gli amici, i colleghi la vostra intenzione affinché siano vostri alleati ad esempio non offrendovi sigarette. Importante è anche evitare i momenti di  noia. Tenete sempre in mente l’obiettivo che vi siete posti. Trovate il modo di gratificarvi investendo, ad esempio, il denaro risparmiato smettendo di fumare.

Fonte: http://www.saluteorale.it/voglio-smettere-di-fumare/

Nessun commento ancora

Lascia un commento